mercoledì 10 settembre 2008

Tanti auguri...

...a me!
Dopo un lungo periodo di silenzio, dovuto a tante cose messe insieme, ma soprattutto alla scomparsa (spero solo temporanea) di creatività e voglia di cucinare, finalmente sono di nuovo qui!
Stavolta il rientro è importante perchè il Compleanno, il mio o delle persone a cui tengo, è il giorno più importante dell'anno, come il Natale...
Che le persone a me care non festeggino mi dispiace moltissimo, e tento di tutto per far loro cambiare idea, ma non posso obbligarle; però il mio di compleanno in un modo o nell'altro si deve festeggiare, anche se non c'è tanta voglia anche se non c'è fantasia per pensare una cosa diversa dalla "solita" pizza con gli amici...
Per quest'anno ho deciso che avrei festeggiato a casa con poche persone (ma buone!), il menù naturalmente l'ho cucinato io!

Come primo:
Fregula con arselle


La ricetta prevede solo le arselle che io non trovo qui e che pur volendo sostituire con vongole, mi crea problemi perchè non riesco a non cucinarle con la sabbia...così dopo varie e attente ricerche ho scoperto che si può fare anche con le cozze...per cui:

Ingredienti:
Fregula (per 8 persone ne ho cotta 300 gr)
Arselle (io ho usato cozze fresche e un pò di vongole surgelate)
Aglio
Concentrato di pomodoro
Polpa di pomodoro
Olio
Brodo

In una padella (io uso la wok) si fanno aprire le cozze con un pò d'olio e uno spicchio d'aglio, e si lasciano raffreddare; in un padellino a parte ho scelto di cuocere un pò di vongole surgelate (tanto per non perdere del tutto il sapore che dà il nome al piatto!) sempre con olio ed aglio; a questo punto si lasciano raffreddare.
Nel frattempo si mette in una pentola un pò d'olio con uno spicchio d'aglio, si lascia soffriggere lentamente poi si aggiungono 2 cucchiai di concentrato di pomodoro e si fa sciogliere un pò, a questo punto si aggiunge la polpa e si lascia cuocere.
Ora che le cozze hanno superato la temperatura ustionante, io ho tolto a tutte la metà guscio vuota, per questioni di spazio poi nel piatto...
L'acqua delle cozze e il sughetto delle vongole l'ho aggiunto al pomodoro che cuoceva, in questo modo è diventato molto liquido, ho versato la fregula e lasciato cuocere un pò mescolando spesso.

A questo punto dalle documentazioni risultano 2 modi diversi:
1) lasciare il tutto molto liquido tipo minestra
2) cercare di far ritirare un pò il tutto

Io ho optato per la seconda visto il caldo!
Si butta la fregula direttamente dentro il sugo liquido che si prepara e si lascia cuocere lì.
Ho aggiunto le cozze e le vongole e lasciato cuocere ancora...siccome tendeva ad asciugarsi molto mentre cuoceva, e la cottura non era quella giusta, ogni tanto ho aggiunto un mestolo di brodo vegetale.


Una volta arrivata a cottura (la fregula deve rimanere bella al dente, dato che si tratta di una pasta di semola di grano duro) l'ho impiattata e mangiata ed era davvero molto molto buona, essendo la rpima volta che la mangiavo devo dire che ah superato ogni mia aspettativa!








Sono davvero soddisfatta per il risultato ottenuto!!



















Per secondo ho preparato delle
orate al forno su un letto di patate:
Le ho condite all'interno solo con un pò di sale e olio, adagiate sul letto di patate (condite anch'esse con olio e sale) e cotte a 210° in forno per 30/40 minuti (il mio è a gas).

Infine il dolce...dovevo fare una bavarese, poi avevo cambiato idea poi ancora di nuovo...alla fine sfogliando il primo libro della prova del cuoco ho trovato questa ricetta dal titolo improprio:

Bavarese allo yogurt

Dicevo improprio (secondo me)perchè di solito le bavaresi hanno la cottura della crema inglese, invece qui si fa tutto a freddo e anzi è un dolce velocissimo per chi ha poco tempo!

Ingredienti:
125 gr. panna fresca
100 gr. zucchero
250 gr. yogurt magro compatto
2 fogli di colla di pesce

Il procedimento è facilissimo:

1) Mettere in ammollo la colla di pesce (io ho usato 3 fogli).
2) Montare la panna con lo zucchero.
3) Aggiungere lo yogurt e mescolare bene.
4) Sciogliere la colla di pesce e aggiungerla al composto.
5) Lasciar riposare in frigo almeno 3 ore.
A me ne sono volute di più, perchè non ho aspettato che la colla di pesce sfreddasse un pò e aggiungendola calda al composto, si è leggermente smontato, però il girono dopo quella che è rimasta era davvero bella solida quindi consiglierei di farla il giorno prima!
Accompagnata con i frutti di bosco.

10 commenti:

zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz ha detto...

BRAVISSIMA AMORE MIO!!!
SONO CONTENTO CHE SEI TORNATA A SCRIVE SUL TUO BLOG....

A TRA POCO... TI STO VENENDO A PRENDERE....


TI AMO

Mery ha detto...

Ecco le parole che è bello leggere...
ciao Claudia e Lorenzo....siete dolcissimi.....piccola queste ricette sono super....(dovrò assaggiare questa fregola) :-D

Mery ha detto...

Dimenticavo.....tanti AUGURI! smack smack

GràGrà ha detto...

Claudia...... che bella questa cena...... e tanti auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii e per favore...dammene un pochino anche a me che m'hai fatto veni' fame ;-)

Claudia ha detto...

Cara Grà sono felice che ti sia piaciuta,visto che sono tornata?

Serena ha detto...

Tanti auguri Claudia, anche se in ritardo spero li accetterai..
Io compio gli anni il 7 quindi siamo vicine di compleanno...
:)
Un abbraccio
Serena

Serena ha detto...

P.S. Bellissima cena di compleanno, complimenti!
:)

Claudia ha detto...

Grazie Serena, allora a questo punto abbiamo molto in comune...grazie e auguri anche a te!!!

Ago ha detto...

Ciao Claudia!!! Son davvero felice di rivederti e tantissimi tantissimi auguroniiiiiii!!!!
Un bacione
Ago :-D

Pane, burro e marmellata!

Cindystar ha detto...

Eccoti di nuovo alla carica!
Finalmente!!!
Tanti auguri e un bacio grande, e la prossima volta che vengo a Roma (ormai sono di casa...)te lo dico sì!!!